Categorie

Nuovi prodotti

Speciali

Alimenti senza Glutine Ci sono 12 prodotti.

Il glutine è il fattore scatenante della malattia celiaca.

La celiachia è una malattia permanente su base infiammatoria dell'intestino tenue caratterizzata dalla distruzione e atrofia dei villi intestinali per una reazione autoimmune al glutine, la frazione proteica alcol-solubile di alcuni cereali quali grano, orzo, segale. Molti sono gli alim...

Il glutine è il fattore scatenante della malattia celiaca.

La celiachia è una malattia permanente su base infiammatoria dell'intestino tenue caratterizzata dalla distruzione e atrofia dei villi intestinali per una reazione autoimmune al glutine, la frazione proteica alcol-solubile di alcuni cereali quali grano, orzo, segale. Molti sono gli alimenti che contegono questi cereali, tra i più diffusi pane, pizza, pasta, biscotti.

I sintomi della celiachia variano da persona a persona e possono comprendere:

  • gonfiore e dolore addominale,
  • dissenteria,
  • vomito,
  • costipazione,
  • feci pallide, maleodoranti o oleose,
  • dimagrimento.
  •  l’irritabilità, soprattutto nei bambini

Nelle persone geneticamente predisposte alla celiachia, le cellule del sistema immunitario attivate dall’esposizione al glutine attaccano la mucosa dell’intestino tenue, arrivando a distruggere i  villi che sono le strutture responsabili dell’assorbimento di nutrienti e minerali.
Questo danno determina nei casi più gravi una sindrome da malassorbimento e uno stato di malnutrizione con possibile insorgenza di :

  • anemia sideropenica ( mancanza di ferro),
  • affaticamento,
  • dolore alle ossa o alle articolazioni,
  • artrite,
  • fragilità ossea o osteoporosi,
  • depressione o ansia
  • formicolio e intorpidimento delle mani e dei piedi,
  • convulsioni,
  • assenza di mestruazioni,
  • sterilità o aborti spontanei ricorrenti,
  • stomatite aftosa nella cavità orale,
  • eruzione cutanea pruriginosa (dermatite erpetiforme).

Per diagnosticare la celiachia si effettua un prelievo del sangue dove si certifica la presenza di anticorpi antitransglutaminasi tissutale o antiendomisio.Se le analisi del sangue e i sintomi fanno sospettare diagnosi positiva per la celiachia, viene eseguita una gastroscopia com biopsia dell’intestino tenue. Nel corso della biopsia, il chirurgo asporta dei pezzettini di tessuto dall’intestino tenue per controllare se i villi sono danneggiati. Per ottenere il campione di tessuto, il chirurgo introduce un tubicino lungo e sottile (l’endoscopio) attraverso la bocca e lo stomaco del paziente, fino ad arrivare all’intestino tenue dove preleva il campione necessario all'indagine.

Eliminare il glutine dalla propria dieta rappresenta la fondamentale e unica terapia possibile attualmente.

La natura dispone di  alimenti privi di glutine come riso , mais (granoturco) in chicchi , grano saraceno,amaranto , manioca, miglio, quinoa, sorgo che, possono essere assunti puri o come componenti  di alimenti specifici per celiaci (pasta, pane, biscotti,farine ,merendine)

In questa sezione puoi trovare gli alimenti per celiaci certificati dall'organismo nazionale di controllo(AIC) e contrassegnati dal relativo logo con dicitura gluten free.

Leggi tutto
Mostrando 1 - 12 di 12 articoli
Mostrando 1 - 12 di 12 articoli