Non trovi un prodotto? Serve aiuto? Scrivi sulla chat

PRODOTTI IN OFFERTA
OMEOPATIA
FITOTERAPIA
MATERIE PRIME
VETERINARI
ALIMENTAZIONE
FARMACO SOP E OTC
COSMESI E BELLEZZA
MAMMA E BIMBO
INTEGRATORI ALIMENTARI
IGIENE E PROTEZIONE
SANITARIA

Cellulite


La cellulite (pannicolopatia edematofibrosclerotica) è un disturbo degenerativo del tessuto adiposo sottocutanee, (pannicolo adiposo) che si manifesta con avvallamenti o buchi visibili sulla pelle che le conferiscono il cosiddetto "aspetto a buccia d'arancia".

La comparsa della cellulite è imputabile perlopiù a cause di origine ormonale e vascolare, cui possono associarsi diversi fattori in grado di favorirne la comparsa e peggiorarne le manifestazioni.

La cellulite è l’inestetismo più temuto e odiato dalle donne, colpisce per lo più quelle di razza bianca per motivi strettamente ormonali.

Quali sono le cause della cellulite?

Alterazioni ormonali, vascolari, linfatiche, marcata ritenzione idrica, sovrappeso, sedentarietà, stress, malattie (ad esempio epatiche), alimentazione sbilanciata, irregolarità intestinale ecc, variamente combinate tra loro, sono le cause che interferiscono negativamente sulla fisiologia del tessuto adiposo ed in particolare sul funzionamento del microcircolo.

Se la circolazione sanguigna e linfatica sono insufficienti o non correttamente funzionanti, le cellule adipose vanno in sofferenza e tendono a rompersi; il loro contenuto si spande nello spazio tra le cellule richiamando altra acqua, comprimendo il microcircolo ed impedendone il corretto funzionamento, e aumentando l’infiammazione.

La persistenza nel tempo di queste alterazioni induce lo sviluppo di ulteriori alterazioni tissutali, chiamate lipodistrofia. Tali modificazioni determinano sia un aumento di volume e consistenza del tessuto di sostegno, sia la riduzione del calibro (per compressione) e dell'elasticità dei vasi sanguigni del microcircolo.

La cellulite, può essere multifattoriale ma l'importanza di uno o dell'altro fattore è estremamente soggettiva. Esistono infatti soggetti che, pur essendo molto ligi nella dieta, nello sport e nello stile di vita in genere, hanno difficoltà nel combatterla in maniera decisiva. Ciò può essere dovuto a condizioni particolari:

fattori ormonali: molti specialisti ritengono che estrogeni, insulina, noradrenalina, ormoni tiroidei e prolattina giochino un ruolo chiave nella genesi della cellulite

  • genetica: l’ ereditarietà è un fattore molto importante, tanto da fare in modo che un soggetto è maggiormente predisposto rispetto a un altro
  • dieta: le persone che mangiano troppi grassi, carboidrati, o sale epoche fibre possono sviluppare la cellulite con maggiore facilità
  • stile di vita: la cellulite può essere più diffusa tra i fumatori, quelli che conducono una vita sedentaria o stanno seduti per lunghi periodi di tempo.
  • abbigliamento: capi di biancheria intima che stringono a livello delle natiche limitano il flusso sanguigno e possono favorire l'insorgenza della cellulite

Tipi di cellulite

Man mano che passa il tempo la cellulite può peggiorare e passare da una fase all'altra. Questi i diversi tipi di cellulite:

  • Fase 1, edematosa: la cellulite non è evidente a livello clinico, ma un esame microscopico delle cellule mostra variazioni anatomiche nella pelle sottostante
  • Fase 2, fibrosa : la cellulite si manifesta con una ridotta elasticità della pelle, la pelle perde colore e temperatura,
  • Fase 3, sclerotica: si manifestano i primi segni della pelle a buccia d'arancia
  • Fase 4: la pelle è affetta da una grave deformazione e ha perduto elasticità e tonicità

Rimedi per la cellulite

  • seguire una dieta priva di sale per combattere la ritenzione idrica
  • fare attività fisica regolare, meglio se in acqua
  • fare massaggi drenanti che favoriscono la circolazione e, in caso di cellulite al 3 e 4 stadio, programmare sedute per almeno due o tre volte alla settimana.
  • pochi carboidrati, molti alimenti ricchi di antiossidanti ed antiinfiammatori naturali, elevata quantità di fibre.

Non esiste alcuna validità scientifica che attesti l’ efficienza della maggior parte delle creme anticellulite. E' certamente utile acquistare una crema anticellulite e applicarla praticando un massaggio che parta dalle caviglie e vada su fino ai glutei in modo da riattivare la circolazione.